fbpx

TEAM PARKOUR

Antonio Bosso

Eccomi qui, sono Antonio Alberto Bosso, classe 95. Sono nato a Napoli e ho vissuto a Barra, quartiere difficile della periferia est di Napoli, dove, per mia fortuna, pratico Parkour da più di 15 anni.

Sono stato Campione Italiano assoluto 2020 e faccio parte della Nazionale. Grazie alla pratica di questo “sport” e alla mia perseveranza, ho partecipato a numerosi programmi televisivi in tutto il mondo, ho lavorato come stuntman, nel mondo dello spettacolo, ho tenuto un Ted Talk; ma per me il Parkour è molto più di questo. È stato la mia salvezza, mi ha tirato fuori dal contesto complicato del “quartiere”, mi ha dato la possibilità di vivere la strada con una visione completamente cambiata e totalmente positiva.

Ho avuto così l’opportunità di lavorare nel sociale per 11 anni, usando il Parkour come mezzo educativo, portando la mia esperienza ai ragazzi del mio quartiere nella grande realtà della coop. soc. “Il Tappeto Di Iqbal”. Il Parkour mi ha insegnato a vedere ogni ostacolo non come limite, ma come opportunità, e con questa filosofia ho affrontato le numerose difficoltà che si sono presentate nella mia vita. Grazie a questa disciplina, ho imparato a guardare il mondo da un altro punto di vista, ho imparato a sognare, a realizzare l’impossibile, o meglio, quello che credevo lo fosse. Attraverso la pratica costante, non solo fisica, ma anche dell’equilibrio mente e corpo, ho preso consapevolezza delle grandi capacità di cui tutti siamo dotati. Sogno di portare questo “superpotere” alle persone con il mio lavoro e sono felice di entrare a far parte di questa grande famiglia chiamata Geogym. Sono sicuro che con l’impegno la mia esperienza potrà contribuire alla crescita di questa grande azienda.

 

Monica Del Piano

Mi chiamo Monica Del Piano, sono un’atleta di Parkour originaria di Torino, classe ‘98. Ho iniziato la mia strada sportiva come ballerina per 15 anni. Oggi, dal 2015, sono diventata un’atleta internazionale di Parkour, esibendomi e svolgendo pubblicità, workshops, e competendo in tutta Europa, tra cui la gara RedBull Al-Andalous a Granada. Nel 2015 non sapevo ancora che la scelta di dare un tentativo a questo sport, apparentemente estremo, mi avrebbe creato il mindset adatto per il mio percorso di vita.

Il Parkour mi ha insegnato a vedere il mondo da prospettive diverse e a mettermi alla prova ogni giorno mettendocela tutta per superare i miei limiti, sia fisici che mentali. All’inizio ero circondata da giudizi che mi dicevano di essere troppo fragile e che reputavano il Parkour come “uno sport per soli uomini”. Ho combattuto e tenuto duro diventando, oggi, un punto di riferimento per altre donne che, come me in passato, hanno bisogno di motivazione e incoraggiamento per credere nelle loro capacità, sfidando gli stereotipi. Il Parkour non è soltanto una disciplina, ma uno stile di vita che ci aiuta a superare le avversità e le barriere che si possono incontrare lungo il cammino.

Porto avanti il messaggio che il Parkour è per tutti. Sogno che, almeno una volta nella propria vita, le persone possano provare a sentire i benefici di questa disciplina sulla propria pelle, non per diventare atleti capaci di grandi virtuosismi, ma per scoprire la versione migliore di loro stessi. Oltre al Parkour, sono laureata in Design del Prodotto e Grafica e con Geogym progetto strutture e Parkour Park per portare avanti i valori comuni della disciplina e accompagnarla nel suo sviluppo in Italia.

CONTATTA IL TEAM PARKOUR

Antonio Bosso

parkour@geogym.it

011 968 7842

Monica Del Piano

parkour@geogym.it

011 968 7842